I vantaggi delle case in legno

I vantaggi delle case in legno

Oggi le case in legno costituiscono una realtà sempre più radicata nel territorio, suscitando l’interesse di un numero sempre crescente di persone e vincendo tutti quei pregiudizi che in passato ne hanno ostacolato l’evoluzione. Il legno è sempre stato utilizzato dall’uomo per la costruzione di edifici, e il mondo è pieno di testimonianze risalenti anche a parecchi secoli fa!

Oltre al valore estetico, il legno presenta molti vantaggi tecnici ed economici:

  • Benessere e comfort abitativo
  • Ecosostenibilità e risparmio energetico
  • Elevata resistenza meccanica
  • Resistenza al fuoco
  • Versatilità
  • Rapidità di esecuzione
  • Costi certi

I materiali impiegati sono di origine naturale e conformi alle norme comunitarie, e il legno utilizzato è certificato FSC che attesta a livello internazionale la corretta gestione delle foreste.

Benessere e comfort abitativo

Il legno è un regolatore igrometrico naturale, in grado di assorbire l’umidità in eccesso per poi rilasciarla gradualmente quando gli ambienti risultano troppo secchi. 

È un materiale naturale, e pertanto non emette sostanze inquinanti all’interno degli ambienti.

Gli edifici in legno non presentano ponti termici e di conseguenza sono esclusi rischi di formazione di condensa.

Ecosostenibilità e risparmio energetico

Il legno utilizzato proviene da foreste la cui gestione è certificata a livello internazionale (FSC), che ne garantisce un utilizzo e una gestione consapevole.

Gli scarti del legno non sono inquinanti e sono facilmente utilizzabili per altri scopi (per esempio realizzazione di pannelli, pellet, ecc.).

L’elevato potere isolante degli edifici in legno consente di avere una casa fresca in estate e calda in inverno, e di abbattere i costi per raffrescamento e riscaldamento.

Elevata resistenza meccanica

Il legno presenta un’elevata resistenza meccanica a ogni tipo di sollecitazione, ed è un materiale elastico e facilmente lavorabile. Queste qualità consentono anche di realizzare strutture complesse e molto grandi, come le coperture di capannoni e palazzetti sportivi o ponti.

L’elevata elasticità del legno consente di assorbire e dissipare le sollecitazioni, conferendo alle strutture un’elevata resistenza alle azioni sismiche.

Resistenza al fuoco

Al contrario di quanto si possa pensare, il legno possiede un’ottima resistenza al fuoco. Anche se non trattato con sostanze ignifughe, il legno non collassa repentinamente se sottoposto ad elevate temperature (cosa che avviene con le strutture in cemento armato e in acciaio!).

In caso di incendio il legno brucia lentamente e a velocità pressoché costante, mantenendo più a lungo rispetto ad altri materiali le proprie caratteristiche portanti.

È comunque sempre possibile proteggere le superfici in legno dall’azione diretta del fuoco e ottenere pareti REI.

Versatilità

La versatilità e la facile lavorabilità del legno, consente di realizzare qualsiasi tipo di progetto.  Gli edifici in legno non sono “casette da catalogo”, ma vengono realizzati sulla base di un progetto che recepisce le richieste e le esigenze del singolo committente. È possibile realizzare edifici a più piani, coperture a terrazza o tetti di varie geometrie, inserire grandi vetrate sulle pareti, elementi curvilinei, ecc.

Rapidità di esecuzione

Trattandosi di strutture prefabbricate, le case in legno vengono montate in pochi giorni. Una casa di media metratura può essere montata in 3-4 giorni e finita chiavi in mano nell’arco di 3 mesi!

Costi certi

La realizzazione di una casa in legno non lascia spazio a imprevisti e a conseguenti aumenti dei costi.

Se non credi a quello che ti sitiamo dicendo, perchè non dai uno sguardo a queste due dimostrazioni realizzate da CNR-Ivalsa e ti ricredi?

CNR-Ivalsa è il più grande istituto italiano che si occupa di ricerca nel settore forestale.

Sistemi di costruzione

Ancora oggi c’è chi pensa che col legno sia possibile costruire solo “casette quadrate” o, ancor peggio, che le case in legno si comprino “da catalogo” senza lasciar spazio alla creatività dei progettisti. Ciò è assolutamente falso.

Il progresso tecnologico, e la grande lavorabilità del legno, non pongono alcun limite all’inventiva del progettista. Col legno è possibile soddisfare qualsiasi richiesta e avere un progetto personalizzato.

Pur mantenendo le stesse caratteristiche in termini di comfort, resistenza, ecosostenibilità, ecc., le case in legno possono essere realizzate secondo tre tipologie costruttive: telaio, X-lam e blockhaus.

Il sistema a telaio consiste nella realizzazione di una struttura in travi e pilastri (ovviamente in legno) che, nella sua concezione originaria, venivano montati direttamente in cantiere. Oggi l’evoluzione dei processi industriali hanno consentito il progresso del sistema tradizionale e la nascita del nuovo sistema platform frame che consente di produrre le pareti e i solai in stabilimento e assemblarli in cantiere consentendo un rapido montaggio della casa.

La struttura è quindi composta da montanti e travi posti a distanza piuttosto ravvicinata e tamponati con un pannello OSB ad elevate proprietà fisiche e meccaniche, che conferisce la giusta rigidità alle pareti e ai solai che saranno assemblati in cantiere. Lo spazio tra gli elementi in legno è riempito da uno spesso strato coibente che conferisce all’involucro edilizio un elevato potere isolante. 

Nelle pareti, sul lato rivolto verso l’interno, viene realizzata una controparete in OSB e cartongesso che consente il passaggio degli impianti. Esternamente le pareti sono in genere completate con l’applicazione di un cappotto in fibra di legno, ma possono essere rifinite pressoché in qualsiasi modo. Si possono ottenere pareti con legno a vista, ventilate, intonacate, e/o rivestite praticamente con qualsiasi materiale.

Sopra le strutture dei solai di copertura viene poi realizzato il pacchetto di coibentazione, eventuale ventilazione, il manto di impermeabilizzazione, le lattonerie ed infine il manto finale di copertura.

Come per le pareti, anche la copertura può avere qualsiasi geometria e finitura; possono essere realizzate terrazze e tetti di qualsiasi forma, sia ventilati che non, e rivestiti con tegole o altro materiale scelto dal committente. 

Al contrario del telaio, il sistema X-lam è caratterizzato dall’impiego di elementi massicci piani multistrato con funzione portante, di spessore e dimensioni che variano in base al dimensionamento strutturale. 

Pareti e solai sono quindi costituiti da pannelli monolitici in legno a strati incrociati che conferiscono elevata versatilità e leggerezza e si prestano a differenti soluzioni architettoniche. Una volta montati, i pannelli vengono poi rivestiti sia internamente che esternamente per realizzare la parete finita e il tetto. Le opere di completamento e finitura delle pareti sono molto simili a quelle utilizzate per il sistema a telaio, con una controparete interna per il passaggio degli impianti e un isolamento a cappotto esterno.

Le coperture possono essere realizzate sia piane che inclinate, su cui è poi applicato il pacchetto di coibentazione, impermeabilizzazione e finiture varie.

Anche le strutture in X-lam si prestano a innumerevoli soluzioni sia per quel che riguarda i materiali di finitura, che le soluzioni progettuali.

Il sistema costruttivo Blockhaus è tipico dell’Europa centro-settentrionale. Nella sua concezione originaria è costituito da tronchi sovrapposti, ma i sistemi più moderni utilizzano elementi squadrati che possono anche essere in bi-lama, generalmente collegati tra loro tramite viti, formando le pareti portanti. Il giunto d’angolo tra le pareti viene generalmente realizzato mediante un nodo di carpenteria a vista del tipo maschio-femmina o a coda di rondine ed eventualmente rinforzato con barre metalliche o viti.

Il sistema Blockhaus è caratterizzato anche da pareti esterne con legno a vista, pur mantenendo la possibilità di rivestire e rifinire internamente pareti e solai.

Questo sistema costruttivo trova applicazione soprattutto nelle aree montane, dove si integra molto bene col contesto.

Montaggio

Il nostro personale segue l’intero processo produttivo della casa, dalla progettazione alla consegna e montaggio in sito, fino all’ultimazione dell’edificio chiavi in mano.

Tutti gli elementi costituenti l’edificio (pareti, solai, coperture) vengono prodotti e assemblati nei nostri stabilimenti con l’ausilio di macchinari all’avanguardia, e le varie componenti vengono verificate prima della spedizione della casa, in modo da garantire un montaggio perfetto e senza imprevisti.

Ogni elemento è catalogato e dotato di un  codice identificativo riportato sullo schema  di montaggio, che consente una rapida individuazione al montatore il quale non dovrà far altro che collocare l’elemento nella giusta posizione. Il montaggio, che viene effettuato con l’ausilio di una gru avviene su fondazione in cemento armato realizzata prima dell’arrivo della casa, su cui all’occorrenza dovrà costruirsi un cordolo secondo le indicazioni da noi fornite.

Prima di procedere al montaggio della struttura in legno, sulla fondazione viene applicata una guaina protettiva che consente di preservare il legno da eventuali risalite di umidità.

Il montaggio di una casa è molto rapido. L’intera struttura al grezzo di un edificio di medie dimensioni è generalmente montata in tre o quattro giorni, per poi ultimarla con impianti e finiture in successivi tre mesi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.